ECONOMIE AMBIENTALI S.R.L.

23900 LECCO VIA LEONARDO DA VINCI, 20

T. 0341 286741  F. 0341 286742

info@economieambientali.it

NAZIONALE - MATERIALI E OGGETTI A CONTATTO CON ALIMENTI: SANZIONIIndietro

Con il decreto 29-2017 sono state pubblicate le sanzioni per la violazione delle disposizioni riguardanti i materiali e gli oggetti destinati a venire a contatto con i prodotti alimentari, con riferimento ai regolamenti n. 1935/2004 e n. 2023/2006, recanti misure specifiche per gruppi di materiali ed oggetti.
In particolare viene richiesto che l’azienda trasmetta comunicazione all’Autorità Sanitaria territorialmente competente, in relazione alla propria attività di produzione di tale tipologia di materiali, anche se questa non fosse l’attività principale. 
Tale adempimento deve essere effettuato entro il 31 luglio 2017 (120 giorni dalla data di entrata in vigore del Decreto stesso, 2 aprile 2017).
La nostra azienda vi può supportare nelle attività necessarie agli adempimenti previsti da tali decreti:
• definizione ed implementazione di un sistema di Buone Pratiche Produttive, o Good Manufacturing Practices, ai sensi del Reg CE 2023/2006,
• supporto nell’attuazione dei requisiti di cui al Regolamento CE 1935/2004 e Regolamenti Specifici,
• test di migrazione, in funzione della tipologia di materiale, dei componenti per cui sono previsti limiti di migrazione globale e Specifica,
• audit interni per verificare il rispetto e la coerenza di sistemi di Buone Pratiche già implementati,
• audit interni per verificare l’efficacia dell’integrazione dei sistemi di Buone Pratiche Produttive con altri sistemi di gestione attivi nelle organizzazioni (Sistemi di gestione conformi alle norme 9001, 22000, BRC, IFS).
ORGANIZZAZIONI INTERESSATE:
• cartiere, 
• scatolifici,
• produttori di materiali accoppiati,
• aziende chimiche,
• produttori di oggetti metallici destinati ad entrare in contatto con alimenti (es. acciaio, alluminio), 
• aziende grafiche che stampano materiali o confezioni che vanno a contatto con alimenti,
• produttori di contenitori, di prodotti per arredo tavola che entrano a contatto con alimenti, (o che ragionevolmente si può prevedere che possano essere destinati a tale scopo),
• aziende confezionatrici,
• piccole aziende artigiane ascrivibili al gruppo dei “produttori di imballaggi” che producono imballaggi per tutti i settori, compreso l’alimentare.

Informativa

Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti messaggi pubblicitari mirati e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. il consenso può essere espresso anche cliccando sul tasto OK o sul tasto X oppure proseguendo la navigazione, anche mediante modalità scrolling. OK