ECONOMIE AMBIENTALI S.R.L.

23900 LECCO VIA LEONARDO DA VINCI, 20

T. 0341 286741  F. 0341 286742

info@economieambientali.it

AMBIENTE 1 GENNAIO: NUOVO FORMATO DELLE SCHEDE DI SICUREZZA Indietro

Si ricorda che dal 1.1.2021 entra in vigore il regolamento UE 2020/878, che ha modificato il formato ed i contenuti delle schede di sicurezza.

In pratica, dal 1° gennaio, le schede nuove o modificate dovranno essere già conformi ai nuovi requisiti. Invece, le schede di sicurezza esistenti ma non conformi ai nuovi requisiti, se non modificate, potranno continuare ad essere fornite fino al 31 dicembre 2022.

 

Tra le modifiche introdotte si segnalano le seguenti:

· Informazioni relative ai nanomateriali (“nanoforme”): nella scheda di sicurezza deve essere dichiarata la presenza di nanoforme (in particolare, nella sezione 3 relativa alla composizione della sostanza o della miscela) e devono essere inserite le informazioni di sicurezza relative alle nanoforme; infatti,  a causa delle loro caratteristiche dimensionali, possono avere effetti diversi, anche dal punto di vista dell’esposizione e della sicurezza.

· Identificatore unico di formula (codice UFI) introdotto dal regolamento CLP, da utilizzare per la comunicazione ai centri antiveleni in caso di emergenza; per esempio, leggendo il codice UFI dall’etichetta di un prodotto, sarà possibile identificare in modo più sicuro il prodotto chimico coinvolto. Se viene riportato nella scheda di dati di sicurezza, dovrà comparire nella sottosezione 1.1.

· Approfondimento sulle proprietà di interferenza con il sistema endocrino. Viene esplicitata la necessità di indicare nella sezione 3 della SDS, relativa alla composizione, le sostanze che hanno proprietà di interferenza con il sistema endocrino, se presenti in concentrazione pari o superiore allo 0,1%, anche in miscele non pericolose. Inoltre, è richiesto di fornire informazioni sugli effetti avversi per la salute (nella sottosezione 11.2.1) e per l’ambiente (nella sottosezione 12.6) causati dalle proprietà di interferenza con il sistema endocrino.

· Revisione delle informazioni proprietà chimico-fisiche (sezione 9), con un elenco di proprietà modificato rispetto a prima, in ordine diverso (precisando comunque che l’ordine indicato dal regolamento non è tassativo) e con un maggiore livello di dettaglio per ogni voce. Per ogni classe di pericolo pertinente, vengono elencate le ulteriori informazioni che si possono riportare: ad esempio, in caso di corrosività per i metalli, si può indicare quali sono i metalli che vengono corrosi e la velocità di corrosione.

· Modifica della struttura della scheda di sicurezza:

· La Sezione 5 “misure antincendio”  diventa: “misure di lotta antincendio”

· Nella sezione sulle informazioni tossicologiche, invece della sottosezione “11.1. Informazioni sugli effetti tossicologici” ci sono due sottosezioni, 11.1 e 11.2.

· Inserimento della nuova sottosezione “12.6. Proprietà di interferenza con il sistema endocrino”; quindi, la sottosezione “Altri effetti avversi” viene rinumerata da 12.6 a 12.7.

· Nella sezione 14 relativa al trasporto vengono rinominate le sottosezioni 14.1, 14.2, 14.7.

 

Informativa

Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti messaggi pubblicitari mirati e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. il consenso può essere espresso anche cliccando sul tasto OK o sul tasto X oppure proseguendo la navigazione, anche mediante modalità scrolling. OK